Ma di cosa dovrei preoccuparmi?

Ha fatto il giro del mondo la notizia che negli autobus di Londra è apparsa la scritta: “There’s probably no God. Now stop worrying and enjoy your life” (“Probabilmente non c’è alcun Dio. Ora smettila di preoccuparti e goditi la vita”).
Si tratta di una frase profondamente epicurea: non potevo quindi lasciarmi sfuggire l’occasione di fare qualche riflessione.

Continue reading

Padre Nostro

Tra i regali di Natale quest’anno ho ricevuto anche la nuova edizione della Bibbia della CEI. Non è cambiata la Bibbia, ma la Conferenza Episcopale Italiana ha deciso di aggiornare la traduzione, un po’ per avvicinarsi di più alla lingua corrente, un po’ a causa dei progressi degli studi filolologici sugli antichi testi svolti negli ultimi anni.
Mi son divertito a guardare alcune differenze di traduzione: un esempio significativo di come è cambiata la Bibbia è il Padre Nostro. Continue reading

Paolo, ti tengo d’occhio!

Mio cugino Paolo è diventato grande. Domenica sono stato il suo padrino per la cresima. Mi è stato affidato il compito di seguirlo e di indicargli la via giusta. Ho preso l’impegno seriamente.
La sera prima gli ho chiesto: “Ma sei sicuro? Chi te lo fa fare?“. Lui non ha avuto dubbi ed è andato avanti. Mi dispiace Paolo, ti sei ficcato in un guaio!

Continue reading

Lev Tolstoj, il maestro di Mahatma Gandhi

Ok, un pochino ho esagerato.
Di certo Tolstoj ha influenzato Gandhi per quanto riguarda la nonviolenza. I due hanno corrisposto per quasi 20 anni e Gandhi ha tradotto la Lettera ad un Indù di Tolstoj. Forse è troppo dire che Tolstoj fu il maestro di Gandhi, ma di sicuro è stato un uomo tale da meritare qualche parola in più in questo blog confusionario. Continue reading

Piergiorgio Welby

Ormai il “Caso Welby” è uscito dalle cronache dei giornali da un po’. Lo commento solo oggi perché mi sono preso un po’ di tempo per pensare.
Nel gran casino mediatico che ha suscitato mi ha colpito una cosa, comune a tutti i nostri politici, sia quelli che criticano che quelli che difendono la sua scelta. Tutti, senza eccezioni, sanno perfettamente cosa è giusto.
Io invece ho tanti dubbi, tante domande e pochissime risposte. Continue reading

Non toccatemi Fiorello

Che rabbia!
La notizia delle proteste di Avvenire e di Don George Genswein contro la satira sul papa di Fiorello, Crozza e Litizzetto mi ha molto deluso.
Ascolto costantemente Fiorello e non ho mai visto niente di offensivo. Crozza l’ho visto imitare Benedetto XVI solo qualche volta e anche lì non c’è altro che un po’ di ironia. La Litizzetto non l’ho mai vista e quindi non mi pronuncio. Continue reading